Il trader? E’ un lavoro ecologico.

ambienteMolto spesso la professione del trader è ambita e ricercata per i suoi risvolti economici: è una delle professioni che garantisce i profitti più elevati in assoluto. Visitando, per esempio, www.diventaretrader.com si può scoprire facilmente quali sono le opportunità che spalancano per tutti coloro che decidono di fare dell’investimento sui mercati finanziari la propria professione.
Ma c’è un altro motivo che sta facendo venire alla ribalta ultimamente la professione del trader: è una professione ecologica!

Provate a pensare, giusto per fare un esempio, alla vita tipica di un impiegato: sveglia alle 6 di mattina, rapida preparazione e poi deve magari affrontare un’ora o più nel traffico, con tutto l’immenso stress che questo comporta. 8 ore di lavoro e poi c’è un’altra ora di traffico da affrontare per tornare a casa. Una vita non solo stressante per la persona, ma anche per tutto il pianeta. Pensiamo, ad esempio, alla quantità di combustibili fossili bruciati solo per raggiungere il posto di lavoro con la conseguente immissione in atmosfera di anidride carbonica e altri gas serra. Continua a leggere

Rete del dono: raccogliamo fondi per i progetti ambientali

Paesaggio EcologyIl mondo in cui viviamo non può essere considerato un mondo in salute. Con il passare degli anni infatti le nostre azioni lo hanno letteralmente distrutto. Abbiamo creato infatti un inquinamento sin troppo pressante, abbiamo contribuito giorno dopo giorno a creare una quantità di rifiuti davvero eccessiva che ha tolto ossigeno al pianeta e abbiamo anche sprecato le materie prime che proprio il pianeta ci ha donato con tanta generosità come i combustibili fossili, come il legno, come l’acqua. Dobbiamo fermarci un attimo a riflettere, dobbiamo fermarci un attimo a guardare le ferite che abbiamo inflitto al pianeta e cercare una soluzione.

Molte persone affermano che la soluzione ai problemi ambientali dovrebbe arrivare dall’alto, ed invece non è affatto così. La soluzione ai problemi ambientali deve arrivare proprio dal basso, da ogni singolo individuo che come noi vive in questo mondo ed ha approfittato della sua generosità giorno dopo giorno. Continua a leggere

Meglio allenarsi a casa o all’aperto?

allenamentoUna delle notizie uscite nell’ultimo periodo dell’anno, e che ha scosso il mondo delle palestre, è che il numero dei frequentatori dei centri per il fitness si è ridotto di quasi la metà rispetto all’anno precedente, questo per via della crisi economica, che ha portato le famiglie a tagliare le spese che non ritengono assolutamente necessarie.

Questo però non significa di certo che ci sia una rinuncia in blocco all’attività fisica, ma solo che ormai la gente sta preferendo utilizzare dei metodi alternativi per mantenersi in una buona forma fisica. In questo nuovo scenario la scelta su come e dove allenarsi diventa di fondamentale importanza.

Allenarsi in casa oppure all’aperto è un dilemma di molti, anche se le due scelte possono comunque andare di pari passo, ed anzi possono venire alternate, soprattutto per coloro i quali vivono in luoghi con temperature miti anche d’inverno, che permettono sicuramente di fare attività fisica all’aperto senza far troppo caso al freddo. Continua a leggere