5 consigli per risparmiare il consumo delle vostre cartucce

Ogni stampante che si rispetti ha bisogno delle sue cartucce. Spesso, però, il loro costo può diventare davvero esorbitante, soprattutto se la stampante viene utilizzata notevolmente ogni giorno. Esistono dei modi per risparmiare le cartucce senza paura di rovinare la qualità e il funzionamento della propria stampante?

Assolutamente sì e non è così difficile.

Oggi vi daremo 5 consigli per risparmiare il consumo delle vostre cartucce.

  1. Revisionate sempre il documento prima di stampare

Apparentemente può sembrare un consiglio scontato, ma non è così. Spesso si commette l’errore di stampare i propri documenti senza mai revisionarli attentamente, per poi imbatterci in errori di battitura a cui poi è difficile rimediare. Prima di procedere con la stampa definitiva, effettuate degli accurati controlli sul vostro documento attraverso l’anteprima di stampa.  Ciò servirà ad evitare un inutile ammasso di fotocopie inutili dovuti a stampe irrimediabilmente sbagliate.

  1. Stampate in bianco e nero ed eliminate le immagini dal documento

Effettuare una stampa in bianco e nero può evitare un inesorabile spreco di cartucce. . Scegliere di stampare a colori infatti, può essere davvero deleterio per il vostro toner. Per quale motivo? Stampando anche solo un foglio a colori si incrementa prepotentemente il consumo delle vostre cartucce. Un dato che si può ovviare optando per stampe semplici e prive di colorazioni. Un ulteriore importante consiglio è: eliminate, se possibile, tutte le immagini e i grafici presenti nella vostra pagina web o documento. E il vostro toner vi ringrazierà!

  1. Stampate i documenti in una sola pagina e cambiate font

È uno delle tipiche opzioni del layout di stampa: se avete diversi documenti da stampare, provate ad effettuare delle stampe su dei fogli unici, su entrambi i lati. Ciò non vi permetterà non solo di risparmiare tanto inchiostro ma anche il consumo della carta stessa.

Inoltre, cambiando font, potrete risparmiare circa il 25% di inchiostro su una stampa di almeno 100 fogli. Ma non solo: evitate sempre il grassetto in quanto richiede una notevole quantità di inchiostro in più, e utilizzate caratteri piccoli nei fogli che avete intenzione di stampare.

  1. Acquistate cartucce compatibili

Le cartucce compatibili permettono di stampare documenti ad elevata qualità ma senza costi esorbitanti. La quantità di inchiostro contenuto in queste cartucce non è così inferiore come vogliono farvi credere: lo scopo dei maggiori brand è quello di fornire prodotti di qualità che garantiscano una stampa ottimale e sempre più vicina all’originale. Ce ne sono di diversi tipi in commercio: ad esempio, le cartucce compatibili Epson che consentono la stampa di diversi documenti con una qualità garantita ad un costo davvero esiguo.

  1. Spegnete sempre la stampante dopo l’uso

Forse non ne siete a conoscenza, ma lasciare la stampante accesa è deleterio per il vostro toner. Il toner potrebbe, infatti, seccarsi irrimediabilmente. Ciò significa che la qualità di tutti i vostri documenti potrebbe risultare irrimediabilmente compromessa come anche il funzionamento della stampante stessa. Per questa ragione, il consiglio è quello di spegnere sempre la vostra stampante dopo il suo utilizzo. Oltre che proteggere il vostro toner, potrete usufruire di un notevole risparmio energetico. Che non guasta mai!

Lascia un commento